Scontri Napoli-Spezia? Erano prevedibili... vi spiego anche il perché. C'entra una dinamica tra ultras...

Le parole del collega Liberato Ferrara sul sito Persemprenapoli

Napoli

È di sei agenti di polizia feriti il bilancio finale degli scontri che hanno preceduto l’ottavo di finale di Coppa Italia tra Napoli e Spezia giocato ieri sera al San Paolo. I sei uomini sono stati medicati in ospedale per escoriazioni, ma nessuno ha riportato ferite gravi.

La polizia aveva anche sequestrato mazze, pietre e fumogeni, dopo che molti ne erano stati lanciati dai supporter del Napoli contro gli autobus dei tifosi dello Spezia e contro gli agenti stessi.

Il sindacato della polizia municipale di Napoli, inoltre, ha riferito di “un vile attacco da parte di pseudo tifosi” che, si legge in una nota, hanno arrecato “un notevole danno ad un’autovettura del Corpo e nessun danno alle persone, ma è evidente che occorre porre un freno a tutto ciò e garantire una maggiore tutela agli operatori di polizia locale in servizio”.

(ansa.it)

(li.fe.) Uno si chiede: ma perché mai ci dovrebbero essere scontri prima di Napoli-Spezie, due squadre che appartengono a galassie calcistiche diverse, e che nella loro storia si sono incontrate in due sole occasioni, la prima delle quali per la “Coppa Macalli” come i tifosi del Napoli ironizzarono sulla finale tra le squadre vincitrici dei due gironi di quella che allora si chiamava Serie C1? Il motivo è semplice e contorto allo stesso tempo. I tifosi dello Spezia sono gemellati con quelli della Sampdoria, nemici dei tifosi del Napoli che sono gemellati con quelli del Genoa. Problemi del genere ci furono anche in occasione della sfida di Champions tra Marsiglia e Napoli. I tifosi azzurri furono aggrediti nella zona del porto marsigliese: “i nemici dei nostri amici sono nostri nemici”, urlava la feccia transalpina. Anche a Nizza la scorsa estate avvenne qualcosa del genere.

Quando il Napoli gioca contro squadre le cui tifoserie sono legate a quella doriana i problemi non mancano mai. L’Osservatorio che è sempre tanto attento stavolta non ha preso in considerazione la possibilità di incidenti che invece erano abbastanza prevedibili. Ne hanno fatto le spese sei agenti feriti. REDAZIONE - Giovanni Ibello.

Fonte: Persemprenapoli.it

Potrebbe interessarti anche ...

 ACCEDI QUI per visualizzare i commenti

ACCEDI all'area riservata per visualizzare i commenti